Molti pazienti prima e dopo l’intervento ci domandano continuamente informazioni sulla caduta dei capelli fisiologica, per capire se è nella norma o se sta peggiorando.

In realtà non esiste un numero “giusto”, valido per chiunque.

Il numero di capelli che cadono con lo shampoo ad esempio è direttamente proporzionale alla caduta quotidiana, e dipende:

– dal sesso (nell’uomo la fase anagen è più breve e di conseguenza il “ricambio” più accelerato)

– dalla stagione (in autunno più capelli si trovano fisiologicamente in fase telogen e vengono quindi sostituiti)

– dalle condizioni generali di salute

– dalla durata della fase anagen (geneticamente determinata)

– dal numero totale di capelli presenti sul cuoio capelluto.

A titolo di puro esempio se un soggetto ha 100.000 capelli con durata della fase anagen di 2 anni, dopo 2 anni + 15 giorni (fase catagen) + 90 giorni (fase telogen), cioè 835 giorni, dovranno essere caduti tutti i capelli e quindi

100.000 : 835 = 132 capelli al giorno.

Se un’altra persona ha sempre 100.000 capelli ma con fase anagen di 3 anni e mezzo avremo: 1277 + 15 + 90 = 1382, per cui

 100.000 : 1382 = 72 capelli al giorno.

Tali numeri non saranno però uguali tutti i giorni dell’anno, potendo variare anche sensibilmente per le ragioni sopra ricordate (stagione, stato di salute etc), per cui i valori assoluti spesso riportati in settimanali e riviste “mediche” di varia provenienza sono da interpretare come puramente indicativi.

Il conteggio dei capelli caduti con un lavaggio in soggetti “normali” (cioè senza problemi di caduta) ha comportato ad esempio oscillazioni da 10 a 50 capelli se ripetuto a distanza anche di brevi periodi.

Fonte: Sitri