Perchè scegliere noi

In Turchia ci sono oltre 360 cliniche che si occupano di autotrapianti di capelli. Ognuna sostiene di essere la migliore. Noi invece ci preoccupiamo di rendere te migliore. Ecco 10 punti fondamentali per cui dovresti affidare il tuo caso di calvizie ai nostri esperti e valutare la scelta dei nostri servizi.

1. Dottori Responsabili

Come già spiegato in precedenza, il più importante elemento da valutare per la scelta di una clinica è la presenza di un dottore, figura responsabile legalmente e chirurgicamente dell’intervento dall’inizio fino alla fine. La conoscenza e la preparazione di un dottore ha un valore alto in un’operazione, sia in termini di risultati sia in termini di sicurezza per il paziente. Un MD (Medical Doctor) dirige l’equipe e agisce personalmente in alcune fasi dell’intervento, gestendo in maniera impeccabile tutti gli aspetti clinici del caso specifico.

Prima dell’intervento il Dr. Mehmet Erdogan o il Dr. Gokay Bilgin:

  • Stabilisce se il paziente è idoneo al trapianto di capelli, analizzando le informazioni mediche e le immagine fotografiche ricevute.
  • Chiede e annota in anticipo le sue malattie di base, stabilendo di conseguenza tutte le interazioni farmacologiche e le controindicazioni legate a esse.
  • Sceglie i farmaci adatti per le possibili reazioni allergiche che possono verificarsi.
  • Pianifica quanti innesti devono essere estratti, in modo da ridurre al minimo l’impoverimento in area donatrice e i problemi di circolazione sanguigna.
  • Durante l’intervento il Dr. Mehmet Erdogan o il Dr. Gokay Bilgin:
  • Rimedia a una reazione allergica, intervenendo entro pochi minuti altrimenti il ​​paziente rischierebbe un arresto cardiaco.
  • Rimedia a un eccessivo sanguinamento, oppure se avviene un taglio all’interno di un’arteria, utilizzando punti di sutura o cauterizzandola
  • Abbassa la transection rate, grazie all’esperta conoscenza dell’anatomia del follicolo
  • Vigila o partecipa all’inserimento di innesti giusti nelle aree giuste, e alla loro distribuzione ragionata
  • Interviene in emergenza se il paziente sviene e ha una sincope
  • Gestisce le complicazioni cliniche possibili subito dopo la fine dell’intervento

I nostri dottori vantano un invidiabile curriculum professionale che garantisce, oltre a un alto grado di preparazione in campo medico, una lunga esperienza e una ampia pratica in campo chirurgico. Tutti le incisioni nei trapianti FUE vengono effettuate dai nostri dottori laureati in Medicina, non da infermieri o assistenti. Il Dr. Mehmet Erdogan e il Dr. Gokay Bilgint sono infine sempre disponibili in prima persona confronti di un paziente, dalla prima stressa di mano quando arriva in clinica, fino all’ultima stretta di mano quando saluta per tornare in Italia.

2. Referente Ufficiale Italiano

Uno degli aspetti più sottovalutati da molte persone è la presenza di un professionista esperto in materia, responsabile di tutte le comunicazioni tra il paziente e i dottori responsabili e facente parte del personale internazionale della clinica. Francesco Cotugno è da anni il referente unico ufficiale per l’Italia del Dr. Mehmet Erdogan e del Dr. Gokay Bilgin, con i quali condivide un rapporto di stima professionale e di profonda amicizia. Il contatto del nostro responsabile viene indicato anche sul sito worldwide della clinica www.smilehairclinic.com e viene fornito a chiunque contatti la struttura turca per ricevere informazioni di qualsiasi genere dall’Italia o da un altro paese in lingua italiana. Francesco gestisce tutte le valutazioni degli aspiranti pazienti attraverso scambio di dati e media con i dottori, successivamente intrattiene con loro un colloquio telefonico o via chat, spesso anche in videoconferenza, per chiarire tutti i dubbi e fornire le nozioni tecniche di base o approfondite atte a formare aspettative chiare dei risultati. Sarà lui a curare il delicato percorso post intervento attraverso una presenza costante durante le fasi evolutive dei capelli trapiantati, a verificare che tutto venga svolto correttamente, a registrare i progressi attraverso foto comparative, incontri dal vivo, call conference. Un’unica persona di riferimento che ti assicurerà un servizio serio e qualificato, e che se vorrai ti accompagnerà in Turchia con l’opzione Hair Transplant Coach – partenza di gruppo.

3. Trasparenza

Alcuni soggetti poco informati e molti fragili dal punto di vista psicologico potrebbero sperare di risolvere con la chirurgia problemi ben più profondi legati a disagi personali. In questo caso ci impegniamo maggiormente nella consultazione e spesso freniamo le loro aspettative, che il più delle volte possono rivelarsi irrealistiche. Cerchiamo di creare una vera e propria attività di formazione al paziente, per avvicinarlo maggiormente alle concrete possibilità che offre l’autotrapianto di capelli.

Ecco svelate alcune verità che nessuno ti dirà mai.

  • È importante rendersi conto che esiste un limite alla vicinanza ravvicinata di ogni innesto di unità follicolare durante una sessione (mediamente 2 mm). E che c’è anche una densità massima ottenibile. Con l’autotrapianto di capelli avrai senz’altro un miglioramento, ma non otterrai la stessa densità di capelli di quando avevi 20 anni: queste sono le possibilità attuali della chirurgia estetica.
    Basta riflettere sui seguenti dati. L’area ricevente da coprire in un paziente con calvizie avanzata (front + crown) prima che la calvizie iniziasse a fare il suo corso presentava circa 20.000-25.000 unità follicolari (circa 40.000-50.000 capelli). L’area donatrice dispone in media di 4000-8000 unità follicolari (circa 8000-16000 capelli). Il confronto tra le 8000 unità follicolari disponibili e le 20.000 presenti nell’area ricevente, prima che la calvizie facesse il suo corso, mostra che di partenza non vi è sufficiente area donatrice per sostituire ogni singolo capello perso con uno trapiantato, e riportare così la situazione alla fase pre calvizie. Fortunatamente, pur tenendo conto dei limiti imposti dall’area donante, la maggior parte dei pazienti con un grado elevato di calvizie ha sufficiente area donante per ristabilire un aspetto folto nei primi 2/3 in zona frontale (escludendo la zona crown/vertex). Un buon numero di pazienti può ottenere anche una certa copertura del crown, altri sfortunatamente non hanno sufficienti capelli in area donante per ricostruire quella zona. Solitamente in pazienti con buona area donatrice e con un grado di calvizie non elevato si può ottenere una buona copertura in tutte le zone calve. In pazienti che invece presentano un’area donatrice scarsa e un’estesa zona calvizie la copertura ottenibile sarà più limitata.
  • Visto che c’è mediamente un limite di unità follicolari a seduta con la tecnica FUE, è importante comprendere che occorreranno almeno due interventi per sfruttare la completa disponibilità della zona donatrice e coprire la maggioranza delle regioni colpite da una calvizie avanzate. Pertanto secondo i singoli casi di perdita di capelli è correlato il numero di interventi da prospettare.         
  • La densità massima che si può ottenere varia da paziente a paziente ed è determinata da diversi fattori come: il grado di calvizie raggiunto, la possibile evoluzione futura della caduta, le caratteristiche del capello (colore, texture e calibro), la maestria tecnica e artistica del dottore, e le aspettative del paziente. Per maggiori approfondimenti, consulta il primo articolo del nostro blog.
  • Molti dottori dai nomi altisonanti che spopolano sul web non eseguono alcuna fase dell’intervento, visitano il paziente solo all’inizio e alla fine dell’intervento e non sono mai presenti durante le delicate fasi operative. Alla Smile Hair Clinic assicuriamo la presenza in sala operatoria del Dr. Mehmet Erdoğan e/o Dr. Gökay Bilgin per l’intera durata del day surgery. La qualità di un trapianto dipende inoltre dalla squadra di operatori specializzati che lavora col chirurgo, e non dalla sua fama. Conosciamo infermieri e dermatologi che si spacciano per chirurghi specializzati, pur non essendolo: diffidate delle loro promesse.
  • Se un qualsiasi dottore o clinica pubblicizza un autotrapianto di capelli senza alcuna cicatrice, sappi che è una menzogna. Questo perché ogni volta che si esegue un’incisione sul corpo umano s’interrompe la continuità della cute: il tessuto fibroso che ne ripara la perdita di sostanza è una cicatrice. Seppur non visibili a occhio nudo o facilmente confondibili tra i capelli, per quanto riguarda la FUE occorre precisare che le cicatrici sono parte essenziale e integrante di qualsiasi intervento. Resta inteso che prelevando in maniera adeguata e non invasiva un numero cospicuo di unità follicolari, anche se la quantità di capelli della zona occipitale e temporale si abbasserà, conserverà comunque un’estetica naturale e esteticamente soddisfacente.
  • Alla Smile Hair Clinic analizziamo ogni caso con la massima serietà, dicendo sempre ciò che è vero, esponendoci in
    maniera diretta per non illudere nessuno: indichiamo le future zone a rischio, rifiutiamo soggetti troppo giovani o che non hanno bisogno di intervento, chiariamo quando ci sarà bisogno necessariamente di un secondo intervento per garantire un risultato migliore. A tal proposito, teniamo a informare che l’obiettivo dell’intervento di è un miglioramento, e non una “cura” o una “eliminazione”, dell’aspetto o della condizione di calvizie o dello stato di diradamento dei capelli.

4. Qualità

Ciò che esalta le qualità di un buon trapianto capelli è riscontrabile nell’analisi di tre fattori principali.

Esperienza. In generale ci sono due categorie di operatori nel trapianto di capelli: assistenti chirurgici Senior, che operano da oltre 5 anni, e assistenti chirurgici Junior, che operano invece da meno di 5 anni. La maggior parte delle cliniche turche sfrutta esclusivamente quest’ultima categoria professionale per ottenere maggiori profitti, senza badare ai risultati. L’équipe medica diretta dal Dr. Mehmet Erdoğan e dal Dr. Gökay Bilgin è tra le più preparate in Turchia ed è composta principalmente da assistenti chirurgici che eseguono trapianti con i dottori sin dall’inizio della loro attività: un’esperienza di 9 anni offerta ai pazienti di tutto il mondo. 

Maestria. Il know-how e la capacità dei nostri assistenti chirurgici ci permettono di soddisfare ogni singolo caso con costante impegno e applicazione. Viene data la massima importanza a tutti i pazienti, anche a chi ha bisogno di un piccolo rinfoltimento, e la a bravura dei nostri tecnici è riconosciuta a livello internazionale.

La FUE è una tecnica che ha un rischio di transection maggiore, pertanto per garantire risultati deve essere eseguita da personale con conoscenze approfondite, pazienza, resistenza fisica, una mano delicata, eccellente coordinazione mano-occhi e una buona manualità.
Noi della Smile Hair Clinic possiamo contare su operatori che hanno estratto unità follicolari da migliaia di pazienti, perfezionando sempre di più le loro abilità fino a raggiungere oggi la padronanza della tecnica.  La FUE è ben eseguita quando si riesce a rimuovere l’intera unità follicolare in modo che la stessa permanga intatta, ossia comprensiva del suo bulbo con la papilla dermica e della capsula (guaina esterna della radice) e non vi sia amputazione o transection dei capelli all’interno delle unità follicolare. In teoria quanto più l’unità follicolare è spogliata del suo tessuto circostante, tanto minore sarà il suo tasso di ricrescita.
Se la guaina epiteliale esterna della radice non è danneggiata e resta del tessuto adiposo al di sotto del bulbo si può ritenere che l’unità follicolare sia stata rimossa correttamente. Se l’estremo inferiore dell’unità follicolare ottenuta racchiude una copertura brillante e il bulbo è intatto si può considerare che l’unità follicolare sia stata estratta in maniera adeguata. Se la guaina epiteliale interna è privata della sua copertura ed è danneggiata questo comprometterà in modo negativo la ricrescita dell’innesto. In particolare l’unità follicolare darà vita ad un capello più fine e meno robusto.

In sintesi le unità follicolari meglio preservate sono quelle che presentano una guaina epiteliale esterna intatta, in cui capelli sono coperti da uno strato protettivo brillante, in cui vi è del grasso all’estremo inferiore del bulbo nella zona in cui si colloca la papilla dermica, e in cui non vi è amputazione o danneggiamento dei capelli contenuti nell’unità follicolare.

Dedizione. É importante conoscere il numero di interventi che si eseguono quotidianamente in una clinica: eseguendone troppi, gli operatori devono lavorare come parti di una catena di montaggio, riducendo di molto la qualità. È consigliabile infatti che si realizzino al massimo 6 interventi giornalieri, proprio come facciamo noi. In questo modo l’equipe medica Smile Hair Clinic garantisce la massima concentrazione di tutti i suoi componenti al paziente. Eseguiamo infatti i trapianti di capelli pianificando i tempi, le fasi, le mansioni degli operatori per evitare un eventuale sovra dispendio di energie fisiche e mentali.
Alcune cliniche straniere esegue oltre venti interventi al giorno per ottenere maggiori profitti senza badare ai risultati. Eseguendo un elevato numero di autotrapianti giornalieri queste realtà sono costrette a pagare giovanissimi medici e tecnici Junior a ore, e non a singola prestazione. A causa di questo metodo inefficiente purtroppo possono verificarsi spiacevoli episodi, come quando in una normale fase di turnazione, non essendo riusciti a completare tutti gli innesti per mancanza di tempo sufficiente, alcuni tecnici si sbarazzano dei follicoli a insaputa del paziente (vengono gettati nel lavandino e trascinate nello scarico dall’acqua del rubinetto).

5. Strumenti

Ci avvaliamo della migliore strumentazione chirurgica attualmente disponibile per interventi di trapianto capelli. Analizziamo nello specifico le nostre “armi” per combattere la calvizie.

Laser Hairline Design. Uno strumento in acciaio di forma circolare con una proiezione laser, che aiuta la progettazione dell’hairline in fase di consultazione pre-operatoria. Questo dispositivo rivoluzionario serve per disegnare con grande precisione linee sottili per i pazienti.

Occhiali Galileiani Chirurgici. Speciale strumento con sistema di lenti ottiche wide-view, dotato inoltre di obiettivo e luce led 3D. Gli operatori utilizzeranno un ingrandimento modulabile fino a 6x per mettere a fuoco meglio il cuoio capelluto e ottenere una perfetta visibilità delle unità follicolari. Il Dr. Mehmet Erdogan e il Dr. Gokay Bilgin hanno scelto invece uno strumento utilizzato principalmente per delicati interventi di cardiochirurgia, al fine di garantire la massima precisione durante la fase di incisioni.

Punch Motorizzato. Si tratta di un bisturi circolare che ruota attraverso un meccanismo e consente all’operatore di concentrarsi sulla selezione delle grafts da estrarre. Gli esperti affermano che la qualità della guarigione della ferita e la qualità delle graft estratte dipenda dal diametro del punch utilizzato: noi ci serviamo di punte da spessore 0,6 mm a 0,85 appositamente prodotte per noi, delle quali scegliamo la dimensione a seconda della larghezza e lunghezza delle unità follicolari prima di cominciare la fase dedicata. Le incisioni sono più piccole e ciò riduce notevolmente il rischio di complicanze e la formazione di tessuto cicatriziale visibile, è possibile eseguire un numero maggiore di incisioni compromettendo in misura minore l’area donatrice, c’è una percentuale di transection inferiore data la stabilità dell’asse di inserimento nella pelle, c’è un minore sforzo per il tecnico perché si ottiene una maggiore velocità di estrazione.

Lame in Zaffiro. Durante il processo di apertura canali nella zona ricevente utilizziamo bisturi fatti della preziosa gemma zaffiro invece di un bisturi in acciaio. Grazie alle sue qualità come superficie liscia con proprietà antibatteriche, durezza, nitidezza e durata, le vibrazioni saranno ridotte, minimizzando così anche il rischio di complicazioni come traumi e danni al tessuto del cuoio capelluto. Di conseguenza è possibile aprire più canali, consentendo ai follicoli di essere trapiantati più vicini gli uni agli altri, ottenendo maggior densità e creando un aspetto più naturale. Poiché le incisioni create per il processo di trapianto saranno più piccole, si verificherà minor sanguinamento del paziente in fase operatoria, il recupero dei tessuti sarà più veloce e la guarigione avverrà in tempi minori, rendendo la fase post-operatoria più confortevole.

Sistema Anestetico Needless. La spiacevole sensazione sperimentata durante l’iniezione di anestetici locali provocava spesso timore ai pazienti. Per questo motivo abbiamo adottato recentemente un sistema che consente di somministrare l’anestesia attraverso un getto lineare sottilissimo che oltrepassa il derma. Questo tipo di siringa si può paragonare a una piccola pistola ad aria compressa. Nella camera principale dello strumento c’è una banda elastica, mentre nella parte inferiore si trova un beccuccio con un pistone riempito di anestetico. Premendo il grilletto nella parte superiore della siringa, il pistone pieno dì anestetico viene sparato verso il basso, creando una pressione che vaporizza la soluzione attraverso l’epidermide. Il pistone va a contatto con la pelle per un terzo di secondo, garantendo una procedura meno dolorosa. Il sistema Needlees è anche la soluzione ideale per i pazienti che hanno timore
dell´ago.

6. Sicurezza

È consigliato eseguire interventi in strutture ospedaliere, perché le cliniche private in Turchia non subiscono gli stessi controlli sanitari degli ospedali. Noi operiamo all’interno dell’Ospedale Moodist di Istanbul, una struttura accreditata dal Ministero della Sanità della Turchia, che dispone anche di un pronto soccorso, riducendo a zero ogni possibile rischio di complicazione. Il Moodist è accreditato con la certificazione della Joint Comission International (JCI), l’istituzione che garantisce la sicurezza e la qualità delle cure dei pazienti negli ospedali e nei centri di salute in tutto il mondo.

I nostri anestesisti sono sempre presenti in sala per intervenire immediatamente nello sfortunato caso di un’emergenza anafilattica Da non sottovalutare infine la competenza e l’esperienza medica generale del Dr. Mehmet Erdoğan e del Dr. Gokay Bilgin, che va ben oltre il campo della chirurgia della calvizie, garantendo così un alto grado di affidabilità al paziente.

7. Organizzazione

Siamo una squadra compatta ed esperta, dove ognuno ha un ruolo ben preciso, e dove tutti contribuiscono a centrare il risultato. Il nostro team comprende:

Chirughi Direzionali; il Dr. Mehmet Erdoğan e il Dr. Gökay Bilgin sono a capo dell’intera equipe medica e sono i fondatori della Smile Hair Clinic.

Assistenti Chirurgici Direzionali; che dirigono il team operativo e sono  responsabili delle fasi chirurgiche più importanti, coordinando i ruoli degli assistenti chirurgici operatori e verificando che tutto l’intervento proceda nei tempi giusti.

Assistenti Chirurgici Operatori; responsabili delle fasi di raccolta e innesto dei follicoli e del trattamento PRP. La loro attività è fondamentale

Assistenti Chirurgici Grafts; responsabili della divisione e selezione delle unità follicolari.

Infermieri; responsabili del prelievo e delle analisi del sangue.

Agenzia Referente Italiana, formata da esperti conoscitori della materia e consulenti personali, organo responsabile dei contatti diretti con il Dr. Mehmet Erdoğan e con il Dr. Gökay Bilgin. L’organizzazione della Smile Hair Clinic Italia è diretta dal management di Francesco Cotugno, che dal 2018 ha ottenuto il mandato ufficiale come intermediario tra la clinica turca e i pazienti italiani, si occupa dei rapporti tra i soggetti coinvolti in un intervento MicroFue e accompagna personalmente a Istanbul i pazienti che scelgono l’opzione Hair Transplant Coach – partenza di gruppo.

Attualmente non esiste una realtà così organizzata e affiatata nel panorama della chirurgia estetica. Crediamo ancora nei valori umani prima di quelli economici.           

8. Servizio

Approfondiamo i plus dei nostri principali servizi.

Servizio Assistenza
. Normalmente l’interprete sarà presente solo ed esclusivamente durante il primo colloquio con il medico, lasciando da solo il paziente durante l’intervento. Per noi è importante che una persona sia sempre disponibile durante il day surgery, per aiutare il paziente e accompagnarlo durante tutto il procedimento. Il nostro assistente Francesco ti seguirà passo dopo passo per prepararti all’intervento, dandoti le giuste indicazioni e fornendoti tutte le spiegazioni che vorrai. Viaggerà insieme a te e sarà presente durante l’intervento. La nostra squadra medica monitorerà continuamente la tua condizione mentale e fisica durante le varie fasi descritte, cercando di metterti a tuo agio attraverso semplici domande e conversazioni scherzose. Il Dr. Mehmet Erdoğan e il Dr. Gökay Bilgin prenderanno il problema dei tuoi capelli come una missione, e una volta che questa sarà compiuta accetteranno volentieri lo scambio di un abbraccio. Sarai infine seguito e istruito dalla nostra organizzazione per la delicata fase post operatoria, per evitare errori che possano compromettere il risultato finale.

Servizio Offer Benchmark. Crediamo molto in ciò che facciamo e siamo pronti ad ascoltare i tuoi dubbi e le tue richieste. Offer Benchmark è la nostra consulenza speciale che studia le proposte di altre organizzazioni e tende a smascherare le bugie che proveranno a propinarti pur di assicurarsi i tuoi soldi. Se ci invii l’offerta che hai ricevuto, prepareremo un documento di comparazione che ti spiegherà le varie differenze qualitative riferite a ogni aspetto incluso e non incluso nel pacchetto economico proposto. Se l’offerta sarà più vantaggiosa della nostra, ti elencheremo tutte le informazioni false e proveremo a farti capire perchè siamo diversi. Negli anni precedenti abbiamo operato molte persone per correggere interventi malriusciti di equipe mediche poco professionali, e non vogliamo che questo accada anche a te: la zona donatrice è limitata, pertanto è importantissimo salvaguardarla.

9. Turchia

In questi ultimi anni, la Turchia si è convertita in uno dei leader mondiali in questo settore della chirurgia estetica: migliaia di stranieri si sono recati nelle cliniche turche per sottoporsi a un trapianto di capelli.  Il motivo per cui si opta per tali strutture è spesso di carattere economico: i prezzi possono essere cinque o sei volte inferiori rispetto a qualsiasi città europea o degli Stati Uniti. L’autotrapianto non è un’operazione che richiede materiale costoso, ma soprattutto risorse umane, e in Turchia i salari sono più bassi, di conseguenza il costo diminuisce. Un altro fattore molto importante è che c’è molta concorrenza e le società turche cercano di adattare i prezzi il più possibile. Naturalmente, le strutture e le attrezzature mediche sono all’avanguardia, all’altezza di qualsiasi paese europeo. La chirurgia plastica e la microchirurgia sono progredite enormemente negli ultimi decenni: tale progresso è legato ai numerosi infortuni sul lavoro e le ferite di guerra che gli ospedali turchi devono trattare ogni anno. Inoltre emerge un gran numero di giovani professionisti, ben formati e aperti alle nuove tecnologie. Le tecniche di autotrapianti di capelli in Turchia sono progredite a tal punto da essere considerate ancora più avanzate di quelle degli Stati Uniti, perché il settore ha iniziato a crescere molto in relazione alla domanda interna, proprio come la Russia si è specializzata in chirurgia oculare e l’Iran in rinoplastica.  È innegabile in tale contesto il sostegno del governo, il cui obiettivo è rendere la Turchia «una delle tre maggiori destinazioni globali per il turismo della salute nel 2023», come dichiarato da una fonte del Ministero della Salute. A tal fine, le aziende sanitarie turche ricevono regolarmente sussidi per incrementare il loro volume d’affari.
Circa 750.000 stranieri si sono recati in Turchia nel 2016 per ricevere cure mediche che hanno portato alle casse statali circa 5 milioni di euro. Ma la grande concorrenza esistente tra le cliniche che offrono trattamenti contro l’alopecia in Turchia (solo a Istanbul ce ne sono più di 350) presenta anche un lato oscuro. Si sono verificati casi di organizzazioni mediche che operavano senza seguire le corrette norme igieniche, oppure casi di operazioni eseguite da infermieri o personale senza un’adeguata preparazione. In Turchia è obbligatorio che un chirurgo specializzato si faccia carico dell’intervento, altrimenti viene punito con pene detentive. Vi sono cliniche che svolgono le loro operazioni senza la supervisione di un medico: in quel caso I pazienti credono di essere sotto la protezione e tutela dell’ospedale, ma purtroppo non è così. Affidandoti a noi, non correrai alcun rischio di quanto appena descritto.

10. Rapporto Qualità-Prezzo

Come anticipato nel precedente punto, le ragioni delle offerte turche più basse sono da ricercare principalmente a un costo delle prestazioni mediche più basse. Noi però vorremmo soffermarci sull’aspetto più importante, così potrai guadagnare fiducia in noi e nella nostra organizzazione: riusciamo a garantire prestazioni d’elite anche all’estero perché abbiamo scelto la migliore squadra di chirurghi tra tutte quelle del paese turco.
È da tener presente che nella tecnica FUT (o Strip), il prezzo risulta più basso esclusivamente per una questione di tempi e di costi, sia di sala operatoria che di personale: il taglio della losanga operato dal singolo chirurgo è molto veloce, a differenza del prelievo più minuzioso, per singola unità follicolare, che si ha nella tecnica FUE e che richiede quindi più personale e più tempo.

In Italia e non solo il costo definitivo di un intervento FUE dipende sempre dal relativo numero di unità follicolari da trapiantare e di conseguenza, dal grado di calvizie del paziente interessato, nonché dal grado di foltezza che si vuole raggiungere. Viene quotato dunque il singolo costo dell’innesto o unità follicolare, che andrà poi moltiplicato per la quantità totale di grafts estratte. Tuttavia, non essendoci alcuna regolamentazione a riguardo, spesso vengono proposti anche costi totalmente arbitrari e alquanto esorbitanti.
A nostro parere, prezzi troppo alti risultano spesso “gonfiati”, talvolta per l’alta fama del chirurgo che li propone. Ecco perchè consigliamo a chiunque volesse avvicinarsi a un autotrapianto di capelli di valutare bene ogni variabile, evitando uno spreco inutile di denaro. Allo stesso modo, però, sconsigliamo anche la scelta di prezzi evidentemente troppo bassi e offerte esagerate in cui, considerando tutte le agevolazioni proposte, sembra quasi che il chirurgo non ci guadagni nulla. Spesso in questi casi purtroppo non sono garantite le opportune condizioni sanitarie.

Per quanto ci riguarda, possiamo affermare che l’intervento ha dei costi piuttosto “fissi”, calcolati in modo da permettere allo staff di avere un giusto guadagno, proporzionato al lavoro svolto, garantendo allo stesso tempo le giuste e indispensabili condizioni, quali attrezzature e strumentazione, professionalità dell’equipe, idoneità della struttura. Da evitare anche le organizzazioni che offrono pacchetti con volo incluso, perché sono agenzie viaggio che hanno soprattutto lo scopo di vendere biglietti aerei e prenotazioni varie legate a bonus economici. Abbiamo condotto una ricerca accurata tra i prezzi (singoli in euro per unità follicolare) di sei chirurghi: i tre più affermati in Italia e i tre più affermati di fama mondiale. Abbiamo poi fatto una media del costo singolo per unità follicolare, dividendo per tre le loro differenti tariffe. I costi non tengono conto delle spese aree per raggiungere la struttura in cui ci si opera.

Top 3 Chirughi Italia FUE Top 3 Chirurghi Mondo FUE Smile Hair Clinic Italia FUE
Media costo unità follicolare € 3 Media costo unità follicolare € 4,5 Costo unico per max unità follicolari
es: Autotrapianto 4000 unità follicolari
costo € 12.000
es: Autotrapianto 4000 unità follicolari
costo € 18.000
Es: Autotrapianto 4000 unità follicolari
costo € 1800 – € 2000

La Smile Hair Clinic Italia propone un intervento esclusivo che garantisce la completa dedizione al paziente dal primo all’ultimo minuto, senza limiti di tempo, trapiantando il maggior numero di unità follicolari possibili proporzionato alle risorse disponibili in zona donatrice. Il costo è calcolato in maniera fissa, indipendentemente dal numero minore o maggiore delle unità follicolari trapiantate.